TIGRE DELLA TASMANIA Estinta Moneta Argento 1$ Tuvalu 2011

Nuovo prodotto

La prima moneta di una nuova serie, che inizia con un tributo alla tigre della Tasmania, misteriosa creatura ormai estinta, emessa sotto l'autorità del Governo di Tuvalu e coniata dalla zecca australiana Perth Mint.

Maggiori dettagli

269.95 €

Questo prodotto non è più disponibile
Enter your email id. Once product back in stock you will be notified by email


Spedizione in Giornata Consegna Veloce in 24/48 ore

Pagamento Sicuro Sicurezza con Crittografia SSL

Soddisfatti/Rimborsati Soddisfatto o Vieni Rimborsato!

 
Scheda tecnica
Nazione Tuvalu
Anno 2011
Valore Facciale 1 Dollaro
Metallo Argento
Titolo (purezza) 999/1000
Peso (g) 31.1 (1 oncia)
Diametro (mm) 40.6
Qualità Proof (Fondo Specchio)
Tiratura (esemplari) 5.000
Certificato di Autenticità Si
Cofanetto Si
 
Dettagli

TIGRE DELLA TASMANIA
Il tilacino o lupo marsupiale della Tasmania (Thylacinus cynocephalus) era un grande carnivoro marsupiale diffuso in Australia e Tasmania. I primi coloni europei lo conoscevano come "tigre della Tasmania" o "lupo della Tasmania". Questa specie è l'ultimo membro della famiglia Thylacinidae sopravvissuto fino a tempi recenti.
Come le tigri e i lupi, animali dai quali prese i suoi soprannomi, era un predatore alfa, cioè si poneva all'apice della catena alimentare, non avendo alcun predatore in natura. Dopo la sua estinzione in Australia è sopravvissuto in Tasmania fino agli anni '30, insieme ad altre specie endemiche come il diavolo di Tasmania.
Pur essendo un marsupiale, non era imparentato con le altre specie di questa famiglia, ma ne aveva la stessa forma e lo stesso adattamento. Le specie attualmente esistenti che più si assomigliano sono il diavolo di Tasmania ed il mirmecobio.

 
Accessori
La faccia della moneta presenta una immagine colorata e molto dettagliata della bellissima Tigre della Tasmania nel suo habitat naturale. E' inoltre presente l'incisione "TASMANIAN TIGER". Sul retro è presente l'effigie si Sua Maestà Elisabetta II, opera di Ian-Rank Broadley.
0 0

Menu