New Zealand Mint Nuova Zelanda

0 0

POMPEII Forgotten Cities 1 Oz Moneta Argento 2$ Niue 2016

Nuovo

L'ultima moneta della nuovissima serie "Forgotten Cities" rappresenta Pompeii, in tutto il suo splendore, ben 1 oncia di Argento 999 qualità Proof. Pompei è una città dell'evo antico, corrispondente all'attuale Pompei, quando, a seguito dell'eruzione del Vesuvio, viene ricoperta sotto una coltre di ceneri e lapilli alta circa sei metri. Tiratura limitata a soli 2.000 pezzi nel mondo!

Maggiori dettagli

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

79.95 €

Accettiamo pagamenti tramite:

Aggiungi alla lista dei desideri

Pompeii
Pompei è un comune italiano di 25.397 abitanti della città metropolitana di Napoli in Campania. Nell'autunno del 79 d.C. Pompei fu sommersa da una pioggia di cenere e lapilli (e non lava, come spesso viene riportato) che, salvo un intervallo di alcune ore, cadde ininterrotta fino a formare uno strato di oltre tre metri. Al momento dell'eruzione molti edifici erano in fase di ricostruzione a causa di un sisma verificatosi pochi giorni prima, e non - come precedentemente creduto - per quello del 59, i cui danni erano già stati completamente riparati.
Nel 1997 l'UNESCO ha dichiarato Pompei "Patrimonio Mondiale dell'Umanità". Il Comitato ha deciso di promuovere l'area considerando che gli straordinari reperti delle città di Pompei, Ercolano e delle città limitrofe, sepolte dall'eruzione del Vesuvio del 79 d.C., costituiscono la testimonianza unica di una struttura sociale conservata pressoché intatta per due millenni.

  • NazioneNiue
  • Anno2016
  • Valore Facciale2 Dollari
  • MetalloArgento
  • Titolo (purezza)999/1000
  • Peso (g)31.1 (1 oncia)
  • Diametro (mm)40
  • QualitàProof (Fondo Specchio)
  • Tiratura (esemplari)999
  • Certificato di AutenticitàSi
  • CofanettoSi

Il rovescio della moneta presenta la città Pompei. La moneta è d'argento puro in qualità Proof. In alto si trova la longitudine e la latitudine della città. Il dritto della moneta presenta l'effigie della Regina Elisabetta II.