MURO DI BERLINO 20 Anniversario Caduta Moneta Argento 1$ Tuvalu 2009

Nuovo prodotto

Moneta per il 20° anniversario della caduta del muro di Berlino, evento del 1989 critico per l'equilibrio politico europeo e mondiale. Il muro era lungo circa 43 km e circondava la parte ovest della città divisa in tre settori: Francese, Inglese e Americano. Tante furono le vittime civili che tentando di passarlo furono uccise mentre erano alla ricerca della libertà scappando dall'est, all'ovest.

Maggiori dettagli

89.95 €

Questo prodotto non è più disponibile
Inserisci il tuo indirizzo email. Una volta che il prodotto sarà nuovamente disponibile, ti verrà inviata una notifica via email.





Spedizione in Giornata Consegna Veloce in 24/48 ore

Pagamento Sicuro Sicurezza con Crittografia SSL

Soddisfatti/Rimborsati Soddisfatto o Vieni Rimborsato!

 
Specifiche
Nazione Tuvalu
Anno 2009
Valore Facciale 1 Dollaro
Metallo Argento
Titolo (purezza) 999/1000
Peso (g) 31.1 (1 oncia)
Diametro (mm) 40.6
Qualità Proof (Fondo Specchio)
Tiratura (esemplari) 5.000
Certificato di Autenticità Si
Cofanetto Si
 
Dettagli

LA CADUTA DEL MURO DI BERLINO
Il 9 novembre del 1989 finiva l’incubo di Berlino e dell’Europa. Uomini e donne di tutte le età brindarono e gridarono sotto la Porta di Brandeburgo. Piangendo e ridendo per la gioia afferrarono martelli e picconi. Un rumore assordante ma tanto atteso: migliaia di picchi che battevano su chilometri e chilometri di pietra aprendo la strada ai bulldozer.
Si stava sbriciolando il Muro della Vergogna, segno tangibile della guerra fredda e delle tensioni tra i due blocchi, concreta rappresentazione di quella “Cortina di ferro” che materialmente divideva in due una città, ma che in realtà separava l’Europa da se stessa.
Erano passati 28 lunghi anni da quel 13 agosto del 1961, quando per ordine dell’Unione Sovietica di Nikita Kruscev in una sola notte era stato eretto il Muro di Berlino: una barriera di filo spinato alta quattro metri, che seguiva i contorni del settore sovietico della città e divideva strade, quartieri, giardini, addirittura case e cimiteri.
Presto il reticolato, avrebbe lasciato il posto a chilometri di blocchi di calcestruzzo costellati da torri di avvistamento, radar e centinaia di postazioni di mitragliatrici con le bocche puntate verso l’Ovest della città. I soldati della Germania Orientale che presidiavano il confine erano pronti a sparare su chiunque avesse tentato di oltrepassare la barriera di filo spinato.
Oltrepassare il confine era un’impresa impossibile, ma i tentativi di fuga erano all’ordine del giorno. Più di 260 persone morirono dal 1961 al 1989 sotto il fuoco dei Vopos, i “Poliziotti del Popolo”, per aver tentato di passare aldilà del Muro.
Ma nei primi anni ’80 qualcosa iniziò a cambiare. Manifestazioni popolari sorsero in maniera spontanea nei vari Paesi comunisti. La voglia di libertà aveva spinto migliaia di giovani a sfidare i manganelli e le pallottole della temuta polizia politica. L’Europa, per troppo tempo scacchiera degli interessi russi e americani, tornava ad essere simbolo di speranza per tutti i cittadini del Vecchio Continente. A Berlino, migliaia di uomini fecero la Storia.

 
Design
Il verso della moneta illustra una rappresentazione stilizzata del numero 20, che separa un'immagine colorata del cielo con la colomba della pace e un primo piano del muro di Berlino. E' rappresentata inoltre la Porta di Brandeburgo, simbolo della Germania, insieme alla scritta che ricorda la caduta del muro e la data. Emessa come moneta a corso legale dalle autorità del governo di Tuvalu, il fronte della moneta rappresenta l'effigie della Regina Elisabetta II.

Reviews