MADONNA SISTINA Raffaello Moneta Argento 3 Oz 20$ Cook Islands 2009

Nuovo prodotto

Un capolavoro numismatico, moneta unica nel suo genere, 3 once (93,3 g) di argento purissimo 999 fondo specchio, con incastonati ben 16 autentici cristalli swarovski!

Maggiori dettagli

319.95 €

Questo prodotto non è più disponibile
Enter your email id. Once product back in stock you will be notified by email





Spedizione in Giornata Consegna Veloce in 24/48 ore

Pagamento Sicuro Sicurezza con Crittografia SSL

Soddisfatti/Rimborsati Soddisfatto o Vieni Rimborsato!

 
Specifiche
Nazione Isole Cook
Anno 2009
Valore Facciale 20 Dollari
Metallo Argento
Titolo (purezza) 999/1000
Peso (g) 93.3 (3 once)
Diametro (mm) 55
Qualità Proof (Fondo Specchio)
Tiratura (esemplari) 1.513
Certificato di Autenticità Si
Cofanetto Si
 
Dettagli

La Madonna Sistina è un dipinto su tela (cm 265 x 196) di Raffaello, realizzato tra il 1512 ed il 1514 circa. È conservato al Staatliche Gemäldegalerie di Dresda.

Il quadro fu probabilmente dipinto per decorare la tomba di Papa Giulio II, poiché San Sisto era il santo patrono della famiglia Della Rovere e Santa Barbara e i due putti alati, visibili nella parte inferiore dello spazio del dipinto e diventati un tema indipendente nella contemporanea cultura pop, simboleggiano la cerimonia funebre.
La tela fu collocata nel convento di San Sisto a Piacenza e fu poi donata dai monaci ad Augusto III di Sassonia. Nel secondo dopoguerra fu trasferita a Mosca e successivamente fece ritorno a Dresda.

In questo quadro, Raffaello, attraverso un processo di depurazione iconografica che libera il dipinto da elementi accessori, rappresenta non la visione del divino da parte dei devoti, ma il divino che appare e va verso i devoti, qui non rappresentati ma chiaramente percepibili, attraverso i gesti e gli sguardi del gruppo sacro; al contempo la tenda e la balaustra servono da punto di tangenza fra il celeste e l'umano.
La tela con la Vergine, il Bambino e i santi Sisto e Barbara, comunemente chiamata la Madonna Sistina, è caratterizzata da uno spazio immaginario creato dalle stesse figure. Le figure stanno su un letto di nuvole, incorniciato da pesanti tende che si aprono su entrambi i lati. Pare che la Vergine discenda da uno spazio celestiale, per poi uscire, attraverso il piano del dipinto, nello spazio reale in cui il dipinto è esposto. Il gesto di San Sisto e lo sguardo di Santa Barbara sembrano essere diretti verso il fedele, che ci si immagina oltre la balaustrata sul fondo del dipinto. La tiara papale, che resta in cima a questa balaustrata, agisce come un ponte tra spazio reale e spazio pittorico.

La Madonna Sistina è uno dei dipinti più ammirati, citati e studiati da filosofi e poeti durante i secoli trascorsi dalla sua collocazione a Dresda (1754), presso la Gemaldegalerie dove tuttora si trova.

 
Design
Una nuova moneta coniata dalla Zecca delle Cook Islands in argento purissimo dal valore nominale 20 Dollari, e dal diametro di ben 55 mm, ritrae questo capolavoro, contornato da 16 autentici cristalli Swarovski che brillano incastonati nella moneta.
Sul retro l'effigie della Regina Elisabetta II.

Reviews