Royal Mint UK

0 0

ROBERT BURNS Poeta Compositore Moneta £2 BU UK Royal Mint 2009

Nuovo

La moneta commemorativa dei 250 anni dalla nascita di Robert Burns, poeta e compositore scozzese, il più noto fra quanti scrissero versi in Scots, l'arcaica lingua scozzese ancora oggi viva nelle manifestazioni tradizionali.

Maggiori dettagli

Esaurito
Inserisci la tua email. Quando il prodotto sarà di nuovo disponibile riceverai una notifica.

29.95 €

Accettiamo pagamenti tramite:

Aggiungi alla lista dei desideri

BIOGRAFIA
Nacque ad Alloway in Ayrshire, Scozia meridionale il 25 gennaio 1759 da una famiglia contadina. Robert iniziò da giovanissimo il duro lavoro nei campi dimostrando da subito particolari attitudine all'apprendimento. Nonostante le difficoltà economiche e le lunghe ore passate al lavoro il padre lo affidò ad un insegnante locale, secondo il quale il giovane "faceva rapidi progressi nel leggere seppur fosse solo tollerabile nello scrivere". Nel 1774 scrisse la prima poesia, My Handsome Nell, (la mia bella Nellie) che mostra già in questi primi versi il grande senso del ritmo del giovane poeta ed il suo apprezzamento per la bellezza femminile che lo accompagnerà per tutta la sua breve vita. La fusione di varie caratteristiche ambientali e non quali la povertà, il lavoro duro del contadino, i racconti della madre durante le veglie invernali, l'influenza della Chiesa, la lettura della Bibbia, i suoi studi e la tremenda abilità di osservare la vita in generale forgiarono in lui altissime qualità. Ebbe un satirico senso dell'umorismo, a volte crudele, una franchezza nell'espressione ed una particolare avversione verso l'ipocrisia, una notevole abilità creativa, un'abbondante sete di whisky e un'insaziabile passione per le belle donne.
I Poemi ebbero un notevole successo già nel 1786 nella sua regione, e gli valsero l'attenzione di diversi ricchi nobili della zona. AI momento di tale pubblicazione Robert Burns parlava già correntemente francese e latino, studiava filosofia, politica, geografia, teologia, la Bibbia ed inoltre era un matematico esperto. Aveva un aspetto imponente che affascinava uomini e donne. Questi risultati devono essere sembrati abbastanza strani se si considera che Robert Burns era figlio di contadini,un ragazzo di campagna, tuttavia di aspetto e modi alquanto piacevoli, un genio del più alto intelletto e Robert era ben cosciente di questo.
La sua fama crebbe rapidamente: poco dopo la prima pubblicazione il quotidiano Edinburgh Magazine gli dedicò un articolo, ed i suoi amici gli suggerirono di recarsi nella capitale per promuovere le sue opere. Fu così che nel 1787 il poeta visitò per la prima volta Edimburgo con lo scopo di preparare una nuova edizione dei suoi Poems.
Nell'800 e 900 le canzoni composte da Burns e donate alle collezioni di James Johnson e George Thomson ebbero una grandissima diffusione negli Stati Uniti, ma dato che il contributo del poeta era stato perlopiù in forma anonima, nessuno seppe che era quasi tutto frutto delle abilità compositive di Robert Burns. I suoi ultimi anni furono dedicati alla composizione di grandi opere come My love is like a red, red rose. Il faticoso lavoro intrapreso durante l'adolescenza aggravò gli effetti di una malattia cardiaca che lo condusse alla morte a soli 37 anni, il 21 luglio 1796. Oltre 10.000 persone parteciparono al suo funerale. Ciò fu comunque poco rispetto alla popolarità che l'autore ha raggiunto in Scozia. Egli è il "Bardo Scozzese" che viene ricordato dall'intera nazione ogni anno nell'anniversario della nascita, con le famose Burns Suppers, le "cene di Burns", durante le quali recite, canzoni e discorsi ricordano colui che ha aiutato a mettere per iscritto l'identità di una nazione.

BURNS SUPPER
Società letterarie e singole famiglie organizzano ogni anno una cena in onore dell'anniversario della nascita del loro bardo, il 25 gennaio. Per l'occasione, l'intera nazione celebra la propria identità e il proprio orgoglio scozzese, seguendo le bicentenarie tradizioni in modo attento e nostalgico.
La cena viene aperta con le parole della Selkirk Grace ("Ringraziamento di Selkirk") che recita così:

« Some hae meat and cannot eat. Some cannot eat that want it: But we hae meat and we can eat, Sae let the Lord be thankit. »

che significa:

« Alcuni hanno la carne ma non possono mangiare, Altri la vogliono e non la possono mangiare: Ma noi abbiamo la carne e possiamo mangiare, E sia quindi ringraziato il Signore. »

In seguito, la cena prevede piatti tipici della tradizione scozzese. Dopo il pasto alcuni dei convitati allietano la serata con l'Immortal Memory, un discorso dedicato all'immortale risonanza dell'opera di Burns; il Toast to the Lassies, il "brindisi alle donne", seguito dalla risposta dalla controparte femminile; poesie e canzoni dal repertorio del poeta, generalmente in sintonia con il tema dell'Immortal Memory. Il tutto viene chiuso, ancora una volta, con i versi di Burns, cantando la canzone di commiato Auld Lang Syne.

AULD LANG SYNE
Sulla moneta sono riportati alcuni versi di Auld Lang Syne, nota in Italia come "Valzer delle candele", una canzone tradizionale diffusissima nei paesi di lingua inglese, dove viene cantata soprattutto nella notte di capodanno per dare l'addio al vecchio anno e in occasione di congedi, separazioni e addii (per esempio dai compagni di classe alla fine di un corso di studi, o dai commilitoni al temine del servizio militare, o dai colleghi di lavoro in occasione del pensionamento di uno di loro, o ancora per salutare gli amici conosciuti in vacanza al momento del rientro).
Il titolo della canzone, Auld Lang Syne, è un'espressione scozzese tradotta letteralmente come “old long since” o “the good old days” nel senso de “i bei tempi andati”; il testo della canzone è un invito a ricordare con gratitudine i vecchi amici e il tempo lieto passato insieme a loro.
Nel 1792 Robert Burns pubblicò “Select Collection of Original Scottish Airs”, un libro che raccoglieva circa 100 ballate scozzesi da lui trascritte e rielaborate. Tra queste figurava Auld Lang Syne.
In Scozia è tradizionalmente cantata nel corso delle celebrazioni di Hogmanay, il capodanno scozzese. Insieme agli emigranti scozzesi si diffuse presto in tutta la Gran Bretagna e in America.
Negli Stati Uniti è considerata la canzone della vigilia di capodanno (The New Year’s Eve song) per eccellenza ed è stata incisa da innumerevoli artisti in decine di versioni, spesso diversissime tra loro: da quella ormai classica dell'orchestra di Guy Lombardo fino a quella psichedelica di Jimi Hendrix, passando per Louis Armstrong, Frank Sinatra, i Platters, i Beach Boys, Bruce Springsteen e molti altri.
Popolarissima anche fuori del mondo anglosassone, la melodia di Auld Lang Syne in Italia è spesso chiamata "Il valzer delle candele”; in Francia è conosciuta con il titolo "Ce n'est qu'un au revoir" (È solo un arrivederci) e con testo francese; in Corea del Sud era addirittura la musica dell'inno nazionale Aegukga; in Giappone è la base melodica di Hotaru no hikari (La luce delle lucciole), un celebre inno studentesco.

  • NazioneRegno Unito
  • Anno2009
  • Valore Facciale2 Sterline
  • MetalloCupronickel
  • Peso (g)12
  • Diametro (mm)28.40
  • QualitàBU - Brilliant Uncirculated
  • Tiratura (esemplari)50.000
  • Certificato di AutenticitàSi
  • CofanettoSi
Non ci sono altri prodotti di questa serie