Mennica Polska Poland Mint Polonia

0 0

TURANDOT Principessa Favola Moneta Argento Zircone Bielorussia 2008

Nuovo

Questa "fantastica" moneta è stata emessa dalla Banca Nazionale della Repubblica di Bielorussia nel 2008 in onore della leggenda di "Turandot" scritta da Carlo Ghezzi nel 1871. Fa parte della serie "Fairy Tales" insieme ad altre interessanti monete come quelle dedicate a "Alice nel paese delle Meraviglie" e "Attraverso lo specchio", sequel meno famoso di "Alice nel paese delle Meraviglie".

Maggiori dettagli

Esaurito
Inserisci la tua email. Quando il prodotto sarà di nuovo disponibile riceverai una notifica.

69.95 €

Accettiamo pagamenti tramite:

Aggiungi alla lista dei desideri

Il design della moneta mostra i personaggi e i temi principali dell'opera: Turandot, l'albero della vita, il palazzo della principessa, l'immagine del leone di Andria.
Nella parte superiore della moneta è presente la scitta "Turandot" in lingua Russa in cui la lettera 'O' è stata sostituita da un bellissimo zircone arancione incastonato nella moneta che rappresenta il sole, uno dei misteri di Turandot.
Il retro della moneta è comune in tutte le monete che fanno parte della serie "Fairy Tailes". Mostra due bambini seduti sulla luna crescente che leggono un libro di favole. Nella parte superiore della moneta, in lingua russa, sono presenti le parole "Repubblica della Bielorussia", mentre nella parte inferiore "20 Rubli".

LA LEGGENDA DI TURANDOT
"Turandot la principessa cinese" è una storia scritta da Carlo Gozzi nel 1971, ma è ben più famosa per via delle opere di Schiller, chiaramente di Puccini. La favola di Turandot è una storia che ha appassionato generazioni di adulti e bambini e narra di questo leggendario mondo popolato da principi mandarini, coccodrilli famelici e romantici boia.
L'opera è ambientata a Pechino, e narra di una terribile, ma bellissima ed enigmatica principessa cinese, Turandot appunto, che non vuole sposare alcun uomo e che, per questo, a ogni suo pretendente sottopone tre indovinelli che l'aspirante marito dovrà sciogliere per avere la sua mano, pena la vita.
Il principe dei Tartari, Calaf, vuole sposarla ad ogni costo e decide così di risolvere gli indovinelli:

“Cosa nasce ogni notte e muore ad ogni alba?”
“Cosa è rosso scintillante e brucia come fuoco, ma non è un fuoco?”
“Cosa è come il ghiaccio, ma brucia come il fuoco?”

Il Principe con grande sorpresa di Turandot, risponde esattamente a tutte e tre gli indovinelli. La principessa implora il padre di non concederla al principe, ma senza ottenerlo. Calaf generosamente offre a Turandot un suo indovinello: se lei scoprirà il suo nome entro l’alba, egli potrà essere giustiziato.
Turandot cerca il nome con tutti i mezzi senza successo fino a quando si fa avanti Liù, una giovane schiava innamorata di Calaf, dicendo che lei soltanto conosce l’identità dello straniero. Nonostante le torture, ella rimane in silenzio. Impressionata da tanta determinazione, Turandot chiede a Liù il segreto della sua forza; “L’amore”, risponde la giovane.
Quando la principessa ordina ai soldati di intensificare la tortura, Liù strappa il pugnale a uno di loro e si uccide.Turandot rimane sola, faccia a faccia con Calaf, che la prende fra le braccia costringendola a baciarlo. Turbata dal suo primo bacio, Turandot piange. Il principe, adesso sicuro della propria vittoria, le dice il suo nome.
Mentre il popolo invoca l’imperatore, Turandot si avvicina al trono, annunciando che il nome dello straniero è Amore.

  • NazioneBielorussia
  • Anno2008
  • Valore Facciale20 Rubli
  • MetalloArgento
  • Titolo (purezza)925/1000
  • Peso (g)28.28
  • Diametro (mm)38.61
  • QualitàFinitura Antica
  • Tiratura (esemplari)25.000
  • Certificato di AutenticitàSi
  • CofanettoNo
Bellissima moneta in argento anticato, dal ricco e particolareggiato design e impreziosito da un zircone tagliato a "cerchio".