Royal Canadian Mint Canada

Nuovo

5 2

SNOW COVERED TREES Alberi Innevati Vetro Murano Moneta Argento 20$ Canada 2017

Nuovo

Bellissima moneta d'Argento con vetro di Murano inserito, celebra la bellezza della stagione invernale con una scena senza tempo che suscita ricordi di slitte, canzoni e risate. Colori tenui e incisioni intricate ricreano il paesaggio con un dettaglio incredibile. Verrà spedita in un bellissimo cofanetto insieme al Certificato di Autenticità. Tiratura limitata a 7.000 pezzi in tutto il mondo.

Maggiori dettagli

109.95 €

Accettiamo pagamenti tramite:

Aggiungi alla lista dei desideri

Vetro di Murano
Da sempre la produzione dei vetri artistici rappresenta per la città di Venezia un’importante realtà economica. Il più antico documento oggi a disposizione relativo all’arte del vetro risale al 982, e si tratta di un atto di donazione: in base alla data di questo scritto, nel 1982 si sono ufficialmente festeggiati i mille anni dell’attività vetraria veneziana. Molti documenti risalenti alla fine del 1200 testimoniano la concentrazione delle fornaci lungo il Rio dei Vetrai a Murano, dove ancor oggi si trovano i laboratori più antichi. A partire dal 1450, grazie anche alle intuizioni e all’ingegno di Angelo Barovier, vetraio di una antichissima famiglia muranese, si registra un’evoluzione nelle tecniche di lavorazione, che si svilupperanno eccezionalmente nei due secoli successivi, portando alla creazione di vetri di elevata ed incomparabile purezza. Nel XVI secolo il vetro di Murano vide il suo più alto splendore: affinate le tecniche e sviluppati i materiali grazie alle esperienze del Quattrocento, i vetrai si dedicarono allo studio e al perfezionamento delle forme dei manufatti. I soffiati divennero sottili e purissimi, le fogge sempre più essenziali e leggere, adatte a impreziosire le tavole dei ricchi europei. Sempre in questa epoca si sviluppò una vera e propria forma di spionaggio industriale tra le fornaci, intenzionate a carpire e rubare i segreti dei migliori vetrai muranesi. La Repubblica istituì dei riconoscimenti artistici per i maestri che introducevano novità nella lavorazione del vetro, proteggendo le importanti innovazioni artistiche dell’epoca, quali l’invenzione della filigrana a ritortoli e della filigrana a reticello. I privilegi assegnati avevano una durata temporale, alla scadenza della quale le tecniche di lavorazione potevano essere utilizzate da tutte le vetrerie. Le autorità cercavano anche di limitare l’emigrazione dei maestri e l’esportazione della tecnologia: nel 1605 venne redatto il Libro d’Oro, contenente i nomi degli appartenenti alla Magnifica Comunità di Murano, da allora noti come la nobiltà vetraria dell’isola. Nel XX secolo i maestri muranesi sono stati in grado di seguire gli sviluppi dei movimenti artistici contemporanei, dedicandosi sia ad un artigianato sofisticato sia alle sperimentazioni proprie dell’arte, nel rispetto della millenaria tradizione che rende il vetro di Murano un prodotto unico, prestigioso e inimitabile.

  • NazioneCanada
  • Anno2017
  • Valore Facciale20 Dollari
  • MetalloArgento
  • Titolo (purezza)999/1000
  • Peso (g)31.39
  • Diametro (mm)38
  • QualitàProof (Fondo Specchio)
  • Tiratura (esemplari)7.000
  • Certificato di AutenticitàSi
  • CofanettoSi
Non ci sono altri prodotti di questa serie

Il rovescio della moneta raffigura un tradizionale paesaggio invernale canadese con alberi innevati sullo sfondo ed al centro una tipica casa montana anch’essa coperta di neve. Una slitta trainata da un cavallo è ferma tra la casa sullo sfondo e l’elemento principale della moneta in primo piano: un stupendo albero innevato realizzato in vetro di Murano dai maestri Giorgio e Bernardino Vio. Questo albero in vetro di Murano è la caratteristica principale della moneta dato che essendo il vetro realizzato a mano non sarà possibile averne due identici. Sopra, l’iscrizione: “Canada” – il paese emittente e sotto: “20 Dollars” – il valore nominale e “2017” – l’anno di conio. Il dritto della moneta raffigura l'effigie di Sua Maestà la Regina Elisabetta II.