Oceania Sud Pacifico

5 1

CREAZIONE DEL MONDO Biblical Stories Moneta Argento 2$ Palau 2011

Nuovo

La serie delle monete da collezione "Biblical Stories" (Storie della Bibbia) è dedicata alle storie più famose narrate nella Bibbia. La seconda moneta della serie "Creation of the World" (Creazione del Mondo) ricorda la famosa storia della creazione del mondo, come narrata nel Libro della Genesi dell'Antico Testamento.

Maggiori dettagli

Esaurito
Inserisci la tua email. Quando il prodotto sarà di nuovo disponibile riceverai una notifica.

79.95 €

Accettiamo pagamenti tramite:

Aggiungi alla lista dei desideri

CREAZIONE DEL MONDO

È un elemento fondamentale della fede cristiana (e anche ebraica), che il mondo e tutti gli esseri animati e inanimati sono stati creati da Dio.

Ci sono due racconti della creazione, corrispondenti grosso modo ai capitoli 1 e 2 della Genesi, il primo, tra i libri che compongono la Bibbia.

La Bibbia specifica che il mondo fu creato in sette giorni e questa indicazione fu considerata un tempo in senso letterale. Oggi viene considerato solo il significato teologico del racconto, ivi compresa l'affermazione che la creazione ha avuto uno svolgimento temporale.
Creazione di Adamo (da un affresco di Michelangelo)

Secondo il libro della Genesi, Dio pre-esisteva eternamente all'ordine creato. La Genesi riporta il primo atto di Dio verso il mondo che noi conosciamo: "Dio creò..." (Genesi 1,1). Tutta la creazione, dalla luce delle stelle del cielo ai pesci del mare, alla compenetrazione tra polvere e soffio divino che ha dato vita all'umanità, furono creati da Dio per godere della meravigliosa natura e dell'ambiente della terra. L'uomo e la donna furono creati per riflettere la potenza di Dio, per amare e ben amministrare le risorse del mondo e per offrire preghiere a Dio.

Unica in tutto l'ordine del creato, l'umanità, uomini e donne, è l'unica portatrice dell'imago Dei, l'immagine (dall'ebraico tselem - come in un bambino a immagine del genitore) di Dio tra le cose animate e inanimate del creato. In quanto portatori della sua immagine, gli esseri umani hanno il mandato di camminare in comunità con Dio, e di prendersi cura l'uno dell'altro e del mondo. Resistendo all'invito al "Noi" della comunità con Dio e con gli altri, gli esseri umani scelgono di vivere nell'"Io" dell'individualismo e dell'auto-realizzazione.

Primo racconto della creazione (circa 500 a.C.)

Il primo racconto della creazione usa lo schema letterario dei sette giorni. In questo racconto Dio "crea dal nulla" tutte le cose e la sua opera creatrice consiste anche nel far passare il mondo dal caos all'armonia, dal disordine alla bellezza. Il racconto suppone cioè uno stato iniziale informe, in cui predominavano le tenebre e l'acqua.

Nel corso della creazione Dio opera tre separazioni (notte e giorno, cielo e terra, terra e mare) e tre abbellimenti (gli astri, gli animali, l'uomo), nella seguente maniera:
* Nel primo giorno viene separata la luce dalle tenebre.
* Nel secondo giorno vengono separate le acque superiori (che si pensava stessero sopra la volta stellare) dalle acque inferiori. La concezione del tempo     credeva  che attraverso la volta celeste le acque superiori potessero filtrare, dando origine alla pioggia
* Nel terzo giorno nelle acque inferiori viene separata la terra.
* Viene quindi generato il regno vegetale.
* Nel quarto giorno vengono poste nel firmamento le due luci maggiori, il sole e la luna (separazione del giorno dalla notte); bisogna notare però che essi vengono chiamati "luminare maggiore" e "luminare minore":
* Nel quinto giorno vengono creati gli esseri marini e gli uccelli e vengono benedetti perché possano moltiplicarsi (1,20-23).
* Nel sesto giorno vengono creati gli animali.
* Viene poi creato l'uomo, con le seguenti caratteristiche:
o deve dominare su tutto il resto della creazione;
o è creato uomo e donna;
o è creato a immagine e somiglianza di Dio;
o è benedetto perché sia fecondo;
o riceve in alimento i vegetali: semi e frutti degli alberi.
* Il settimo giorno Dio cessa dal lavoro, e benedice e consacra il settimo giorno. Ciò diventerà, nell'ebraismo, il precetto del riposo del sabato.

L'uomo viene fatto simile a Dio, come Sua immagine e somiglianza sulla terra. Per sottolineare l'importanza e la diversità dell'uomo rispetto alle altre opere di creazione, vengono inseriti due particolari: il plurale nel soliloquio di Dio alla sua corte celeste e il riferimento ad un dialogo con gli esseri appena creati, che mette Dio in una relazione unica personale con l'uomo e la donna. Inoltre Il testo afferma che tutta l'opera della creazione è "buona"; invece della creazione dell'uomo e della donna si dice che è "molto buona", affermando in questa maniera la supremazia dell'essere umano su tutto il resto della creazione.

L'opera creatrice verrà poi affidata all'uomo da curare e completare e con lo scopo di riprodurre.

Il testo suppone implicitamente che Dio è eterno, cioè che esisteva prima di creare il resto delle cose.

  • NazionePalau
  • Anno2011
  • Valore Facciale2 Dollari
  • MetalloArgento
  • Titolo (purezza)925/1000
  • Peso (g)15.57 (1/2 oncia)
  • Diametro (mm)35
  • QualitàProof (Fondo Specchio)
  • Tiratura (esemplari)1.000
  • Certificato di AutenticitàSi
  • CofanettoSi
Sul rovescio della moneta troviamo rappresentata la colomba, simbolo di pace, circondata di luce e dalle mani di Dio. La colomba è stata colorata con la tecnica di smaltatura. Nella parte sottostante sono rappresentate le immagini simbolo di tutto ciò che è stato creato, il sole, la flora, la fauna, il mare, i pesci e l'uomo. Inoltre troviamo l'iscrizione "Creation of the World" (Creazione del Mondo) e l'anno di conio. Sul diritto della moneta, nella parte centrale, è raffigurato lo stemma della Repubblica di Palau, la scritta "Republic of Palau", il valore nominale e la tipica immagine della bibbia aperta avvolta dalla luce, in basso il nome della serie "Biblical Stories" (Storie della Bibbia). La moneta è racchiusa in un cofanetto contenuto in una scatola decorata con l'immagine del braccio di Dio durante la creazione.