Oceania Sud Pacifico

0 0

OPUS MAGNIFICUM Raffaello Stanza della Segnatura Set 8 Monete Argento 5$ Isole Salomone 2016

Nuovo

Questo spettacolare Set di monete d’Argento Puro è la barra più grande al mondo, coniata con dettagli straordinari. Raffigura la Stanza di Raffaello, pesa 500g e contiene otto monete, 20g ciascuna all'interno. Ogni moneta ha un diametro di 35mm. Tutto il set verrà fornito in un cofanetto speciale, insieme al Certificato di Autenticità. Tiratura limitata a 500 pezzi nel mondo.

Maggiori dettagli

Esaurito
Inserisci la tua email. Quando il prodotto sarà di nuovo disponibile riceverai una notifica.

2,499.95 €

Accettiamo pagamenti tramite:

Aggiungi alla lista dei desideri

La Stanza della Segnatura
La Stanza della Segnatura contiene i più famosi affreschi di Raffaello: essi costituiscono l'esordio del grande artista in Vaticano e segnano l'inizio del pieno Rinascimento. L'ambiente prende il nome dal più alto tribunale della Santa Sede, la "Segnatura Gratiae et Iustitiae", presieduto dal pontefice e che usava riunirsi in questa sala intorno alla metà del XVI secolo. Originariamente la stanza fu adibita da Giulio II (pontefice dal 1503 al 1513) a biblioteca e studio privato: il programma iconografico degli affreschi, eseguiti tra il 1508 e il 1511, si lega a questa funzione. Esso fu certamente stabilito da un teologo e si propone di rappresentare le tre massime categorie dello spirito umano: il Vero, il Bene e il Bello. Il Vero soprannaturale è illustrato nella Disputa del SS. Sacramento (o la teologia), quello razionale nella Scuola di Atene (o la filosofia); il Bene è espresso nelle raffigurazione delle Virtù Cardinali e Teologali e della Legge mentre il Bello nel Parnaso con Apollo e le Muse. Gli affreschi della volta si legano alle scene sottostanti: le figure allegoriche della Teologia, Filosofia, Giustizia e Poesia alludono infatti alle facoltà dello spirito dipinte sulle corrispettive pareti. Sotto Leone X (pontefice dal 1513 al 1521) l'ambiente fu adibito a studiolo e stanza da musica, nella quale il pontefice custodiva anche la sua collezione di strumenti musicali. L'arredo originale del tempo di Giulio II venne rimosso e sostituito con un nuovo rivestimento ligneo, opera di Fra Giovanni da Verona, che si estendeva su tutte le pareti ad eccezione di quella del Parnaso, dove la stessa decorazione, ancor oggi visibile, per motivi di spazio venne eseguita in affresco. Il rivestimento ligneo, invece, andò probabilmente distrutto a seguito del Sacco di Roma del 1527 e al suo posto durante il pontificato di Paolo III (pontefice dal 1534 al 1549) fu dipinto uno zoccolo a chiaroscuri da Perin del Vaga.

  • NazioneSolomon Islands
  • Anno2016
  • Valore Facciale8 x 5 Dollari
  • MetalloArgento
  • Titolo (purezza)999/1000
  • Peso (g)660
  • Dimensioni (mm)175 x 175
  • QualitàProof (Fondo Specchio)
  • Tiratura (esemplari)500
  • Certificato di AutenticitàSi
  • CofanettoSi
  • Set (pezzi)8
Non ci sono altri prodotti di questa serie

Il rovescio di ogni moneta d'Argento raffigura 8 dipinti di Raffaello, affreschi che si trovano nelle "Stanze di Raffaello". La Stanza della Segnatura contiene i più famosi affreschi di Raffaello: essi costituiscono l'esordio del grande artista in Vaticano e segnano l'inizio del pieno Rinascimento. Ogni moneta è colorata e porta un’iscrizione: “Prime Mover”, “The Judgement of Solomon”, “Temptation of Adam and Eve”, “Apolo and Marsyas”, “Poetry”, “Justice”, “Philosophy”, “Theology”. Il dritto di ogni moneta raffigura l'effigie di Sua Maestà la Regina Elisabetta II, il valore nominale: "5 Dollars" ed il paese emittente: "Solomon Islands".