Mennica Polska Poland Mint Polonia

0 0

KALININGRAD Via Ambra Amber Route Moneta Argento 1$ Niue 2008

Nuovo

Prima moneta della serie dedicata all'antica "Via della'Ambra" (Amber Route), città di Stare Hradisko. La  strada famosa sin dai tempi dell'antica Roma che partiva dal Mar Baltico fino ad arrivare ad Aquileia in Italia. Era il percorso che seguivano i commercianti di ambra, che si recavano nel Nord Europa ricco del materiale considerato ai tempi più prezioso dell'oro.

Maggiori dettagli

Esaurito
Inserisci la tua email. Quando il prodotto sarà di nuovo disponibile riceverai una notifica.

99.95 €

Accettiamo pagamenti tramite:

Aggiungi alla lista dei desideri

La Via dell'Ambra
L'ambra baltica è tra le più pregiate: la sua peculiarità sta nel fatto che contiene una grande quantità di acido succinico. Composizione a parte, l'ambra non solo viene utilizzata da millenni per fabbricare oggetti d'ornamento, ma aveva per i popoli antichi addirittura un valore magico, mitologico e religioso. Un po' per quelle piccole presenze (come foglie o piccoli insetti) imprigionate nella sua trasparenza, un po' per il tempo che ne decreta il valore, fatto sta che l'ambra racchiude in sé storia, leggenda e mito.
Citata in tutta la letteratura antica, da Omero a Tacito e Plinio il Vecchio, e legata a numerosi miti del passato, l’ambra baltica a partire dal II secolo a.C. divenne pregiata merce di scambio e motivo di impegnativi spostamenti attraverso l’Europa. Nell’area del Mar Baltico, dove sono concentrati l’80% dei giacimenti mondiali, non esistevano miniere di metallo e quindi le popolazioni locali cominciarono a barattare il più pregiato dei loro materiali, assai richiesta dai popoli centroeuropei che ne erano sprovvisti, con metalli preziosi, in particolare il bronzo.
Nacque così la Via dell’Ambra (un tempo detta anche Via Imperiale) che, con infinite deviazioni e derivazioni, partendo da Riga e sfruttando laddove possibile fiumi e corsi d’acqua navigabili, attraversava i Paesi Baltici e la Russia per scendere verso l’Italia e in particolare Aquileia, dove erano concentrati importanti centri manifatturieri. Superate le coste baltiche, prima di tornare ad affacciarsi sul mare Adriatico, la direttrice principale della Via dell’Ambra correva a lungo nel cuore del centro Europa, attraverso quelle che oggi sono Germania, Repubblica Ceca, Austria, Ungheria e Slovenia.
La Via dell’Ambra è ancora percorribile ai tempi nostri. Oggi affascinante itinerario turistico che solca l’Europa da Nord a Sud per 418 chilometri, ha il suo cuore più antico e famoso proprio in Repubblica Ceca e in particolare tra le alture e le pianure della Moravia.

Ogni moneta della serie "Via dell'Ambra" è dedicata ad una città diversa che faceva parte del famoso cammino:

  • Kaliningrad (Königsburg), Russia
  • Gdansk (Danzig), Polonia
  • Elblag (Elbing), Polonia
  • Wroclaw (Breslau), Polonia
  • Stare Hradisko, Repubblica Ceca
  • Szombathely, Ungheria
  • Roman Carnuntum, Austria
  • Aquileia, Italia
  • NazioneNiue
  • Anno2008
  • Valore Facciale1 Dollaro
  • MetalloArgento
  • Titolo (purezza)925/1000
  • Peso (g)28.28
  • Diametro (mm)38.61
  • QualitàFinitura Antica
  • Tiratura (esemplari)10.000
  • Certificato di AutenticitàSi
  • CofanettoNo
Il dritto moneta mostra l'iscrizione KALININGRAD e sotto l'immagine di un Pugio, un piccolo pugnale utilizzato come arma bianca dai soldati romani. Sullo sfondo vi è l'immagine del castello di Konigsberg, da cui prese il nome la città di Kaliningrad nel 1946. Nella parte in alto a destra vi è l'immagine di una moneta antica, del tipo utilizzato per pagare l'ambra a quei tempi, mentre accanto è incastonato un pezzo di autentica ambra di origine polacca. Nella parte inferiore della moneta in un semicerchio, vi è la scritta "Szlak Bursztynowy" (Via dell'Ambra).
Sul retro è presente un carro romano trainato da due cavalli e il busto di un legionario romano che vigila sul trasporto. Sullo sfondo una mappa del Mar Baltico, che evidenzia la posizione di Kaliningrad. Sulla sinistra è presente il profilo di Sua Maestà, la Regina Elizabetta II secondo l'opera di Ian Rank-Broadley.