Mennica Polska Poland Mint Polonia

Prodotti visti

0 0

RENOIR Pierre Auguste Moneta Argento 10D Andorra 2008

Nuovo

Una particolarissima moneta di forma rettangolare, in Argento 925 fondo specchio, colorata mediante un innovativo processo cromatico, commemora uno dei piu' grandi pittori impressionisti del secolo scorso.

Maggiori dettagli

Esaurito
Inserisci la tua email. Quando il prodotto sarà di nuovo disponibile riceverai una notifica.

69.95 €

Accettiamo pagamenti tramite:

Aggiungi alla lista dei desideri

Pierre Auguste Renoir
I dipinti di Renoir sono notevoli per la loro luce vibrante e il colore saturo, che spesso mettono a fuoco persone riprese in situazioni intimistiche. Il nudo femminile era uno dei suoi soggetti primari. Nel caratteristico stile impressionista, Renoir ha suggerito i particolari di una scena con liberi e veloci tocchi di colore, di modo che le sue figure si fondono morbidamente tra di loro e con lo sfondo.

I suoi lavori giovanili mostrano l'influenza del colorismo di Eugène Delacroix e la luminosità di Camille Corot. Renoir ammirava anche il realismo di Gustave Courbet e di Édouard Manet: il suo lavoro infatti riprende dai loro l'uso del nero come colore. Un altro pittore notevolmente stimato da Renoir era François Boucher.

Un bell'esempio delle prime opere di Renoir, nonché prova dell'influenza esercitata del realismo di Courbet, è Diana, del 1867. Il soggetto è chiaramente mitologico; il lavoro è eseguito in studio, la figura attentamente osservata, modellata solidamente e posta artificiosamente in un paesaggio inventato. Nonostante l'opera sia un lavoro "studentesco", si può già notare l'intensa risposta personale dell'artista alla sensualità femminile. La modella era Lise Tréhot, allora compagna dell'artista e ispiratrice di un certo numero di sue opere.

Verso la fine del 1860, tramite la pratica dell'en plein air(all'aria aperta), assieme al suo amico Claude Monet scoprì che il colore delle ombre non è marrone o nero, bensì corrisponde al colore riflesso dagli oggetti che li circondano. Avendo lavorato insieme, parecchie loro opere si possono analizzare in parallelo, ad esempio La Grenouillère (1869).

Uno dei dipinti impressionisti di Renoir più noti è il Ballo al Moulin de la Galette, (Le Bal au Moulin de la Galette), del 1876. Viene rappresentata una scena all'aperto, affollata di gente in un ballo popolare nel giardino di Butte Montmartre, vicino all'abitazione dell'artista.

Le opere della sua prima maturità erano come istantanee di vita reale di genere impressionista, piene di colore e scintillanti di luce.

Dalla metà del 1880, tuttavia, Renoir ruppe con il movimento, per applicare ai ritratti e alle figure una tecnica più disciplinata e più convenzionale, specialmente per quanto riguardava le donne, ad esempio nelle Bagnanti, dipinte tra il 1884 e il 1887. Durante il viaggio in Italia del 1881, la visione dei dipinti di Raffaello e degli altri maestri del Rinascimento, lo convinse che era sulla strada sbagliata e per diversi anni, in seguito, dipinse in uno stile più severo, nel tentativo di ritornare al classicismo. Questo a volte viene denominato il suo "periodo di Ingres", per il modo in cui si è concentrato sulla linea ed ha dato risalto ai contorni delle figure.

Dopo il 1890, tuttavia, Renoir cambiò nuovamente direzione, rinviando all'uso di un colore sottilmente tratteggiato che dissolveva i profili, come nei suoi lavori giovanili. Da questo periodo in avanti si concentrò particolarmente sui nudi monumentali e sulle scene domestiche, di cui esempi sono Ragazze al piano (1892) e Grandes Baigneuses (1918-1919).

Gli ultimi nudi dipinti sono i più tipici e riusciti del Renoir maturo, noto per la sua preferenza di corpi femminili ben in carne.

Artista prolifico, Renoir ha eseguito in tutto oltre mille dipinti. Il suo stile, caldo e sensuale, ha permesso alle sue opere di essere tra quelle più note e frequentemente riprodotte nella storia dell'arte. Era nota la sua avversione per Van Gogh e Gauguin, mentre è noto che, negli ultimi anni, si fosse affezionato particolarmente a Modigliani, che riceveva spesso in visita nel suo studio e che lo seguì nella tomba dopo due mesi. Renoir muore nel novembre del 1919, ucciso da un'infezione polmonare. Aveva lavorato fino all'ultimo alle sue Bagnanti, con i pennelli legati alle dita ormai rattrappite. Venne sepolto a Essoyes, paese natale dell'adorata moglie Aline, morta qualche anno prima.
La moneta presenta due delle opere maggiori dell'artista: nel fronte è presente la riproduzione del ritratto dell'attrice Jeanne Samary, mentre il retro mostra un altro famoso dipinto, Ragazze al Piano(1892).

ANDORRA
Il Principato d'Andorra è un piccolo stato dell'Europa sud-occidentale, situato nei Pirenei orientali, tra la Francia. Un tempo isolato, oggi è notevolmente prospero, principalmente grazie al turismo e al suo status di paradiso fiscale. Andorra confina a Nord e ad Est con la Francia, mentre a Sud e ad Ovest con la Spagna. È quindi uno stato senza sbocco al mare. L'unica lingua ufficiale è il catalano, anche se spagnolo, francese e portoghese sono parlati comunemente. Il turismo, è il pilastro principale della piccola ma fiorente economia dell'Andorra.

  • NazioneAndorra
  • Anno2008
  • Valore Facciale10 Denari
  • MetalloArgento
  • Titolo (purezza)925/1000
  • Peso (g)28.28
  • Dimensioni (mm)28 x 40
  • QualitàProoflike
  • Tiratura (esemplari)20.000
  • Certificato di AutenticitàSi
  • CofanettoNo
La moneta fa parte della famosa serie "Painters of the World" (Pittori del Mondo) emessa dal Principato d'Andorra.
La forma rettangolare richiama alla mente la tavolozza e la tela dell'artista, mentre il colori vivi presenti su entrambe le facce della moneta evidenziano le opere d'arte che commemorano il grande artista.