Holy Land Mint Israele

0 0

DANIELE NELLA FOSSA DEI LEONI Moneta Argento Proof 2 NIS Israele 2012

Nuovo

Interessante moneta proof in argento dedicata all'incredibile storia biblica del profeta Daniele, fatta di lealtà, fede ed eroismo. Questa è la diciassettesima moneta della serie 'Arte Biblica' (Biblical Art) emessa in corso legale dalla Banca di Israele.

Maggiori dettagli

Esaurito
Inserisci la tua email. Quando il prodotto sarà di nuovo disponibile riceverai una notifica.

79.95 €

Accettiamo pagamenti tramite:

Aggiungi alla lista dei desideri

Daniele nella fossa dei leoni
Daniele, di nazionalità ebraica, fu costretto a lasciare il suo paese, come prigioniero nel regno babilonese, governato da Nabucodonosor.
Infatti, a causa della disobbedienza del Suo popolo, Dio permise che un re nemico invadesse la terra d'Israele, conquistandola e deportando le persone superstite nel suo regno, a Babilonia.
Daniele trascorse la sua giovinezza proprio nella corte del re e fu istruito nelle varie discipline di quel tempo.
Divenne con il tempo e l'istruzione il primo funzionario del re di Babilonia. Daniele si dedicava allo studio della Parola di Dio e alla Sua devozione, ricevendo da Dio il dono dell'interpretazione dei sogni.
Il tempo passava e i regni si susseguivano, infatti i Medi e Persiani nel 539 a.C. conquistarono l'impero babilonese e divennero i padroni di quelle terre, anche i funzionari di corte furono loro assoggettati e di conseguenza anche Daniele.
Il re Dario notò subito la bravura di Daniele, apprezzando i suoi consigli e il suo modo di amministrare gli affari di corte.
Tra il re e Daniele si è instaurato subito un buon rapporto e questo fece sorgere invidie da parte di altri funzionari del re; alla fine questi escogitarono un piano per togliere di mezzo Daniele.
Così venne arrestato e venne condannato ad essere sbranato dai leoni. Così Daniele fu calato nella fossa dei leoni.
Daniele, fedele a Dio, non si scoraggiò e affrontò questa grande prova tra i leoni, e il Signore non lo abbandonò.
L'indomani mattina, tolta la pietra, si presentò loro una scena straordinaria: Daniele vivo con i leoni attorno a lui, docili come dei gattini.
Il re fece uscire subito Daniele dalla fossa e comandò che vi fossero gettati i suoi accusatori, i quali, però non furono risparmiati dai leoni.
Questo fatto consolidò ancor di più la fede di Daniele e anche quella del re Dario, il quale comprese ed accettò che il Dio di Daniele era il più grande e il più potente fra tutti gli dei che si adoravano nel suo regno.

  • NazioneIsraele
  • Anno2012
  • Valore Facciale2 NIS
  • MetalloArgento
  • Titolo (purezza)925/1000
  • Peso (g)28.8
  • Diametro (mm)38.7
  • QualitàProof (Fondo Specchio)
  • Tiratura (esemplari)2.800
  • Certificato di AutenticitàSi
  • CofanettoSi
Il verso della moneta mostra una rappresentazione di Daniele illeso mentre prega il signore accerchiato da due feroci leoni. Sulla faccia della moneta sono presenti il valore facciale, la scritta "Israele" in inglese, ebraico e arabo, l'anno di emissione, l'emblema dello Stato di Israele e un affamato e ruggente leone.