Europa

0 0

MADONNA LITTA Leonardo Da Vinci Rinascimento Moneta Argento 15D Andorra 2011

Nuovo

La prima moneta di una nuova spettacolare serie 'Madonna del Rinascimento' composta da cinque monete che catturano le più importanti opere del Rinascimento dedicate alla rappresentazione della Vergine Maria e i loro grandi artisti. Questa moneta in argento puro dall'incredibile bellezza è dedicata all'opera Madonna Litta e al grande genio Leonardo Da Vinci.

Maggiori dettagli

Esaurito
Inserisci la tua email. Quando il prodotto sarà di nuovo disponibile riceverai una notifica.

199.95 €

Accettiamo pagamenti tramite:

Aggiungi alla lista dei desideri

MADONNA LITTA
Dipinto bellissimo, impreziosito da una scena profondamente umana pur nella sua sacralità e da una cromia limpida.
Leonardo aveva 38 anni quando decise di dipingere la Madonna che allatta il bambino e aveva trovato a Milano una scuola pittorica in pieno sviluppo, che opponeva al plasticismo toscano una prospettiva, una luce, un senso dello spazio completamente diversi. I pittori lombardi si interessavano ai problemi che preoccupavano il maestro: la resa della luce, dell’ombra, dell’atmosfera. Dall’incontro del pittore toscano con il terreno lombardo ha origine quel “leonardismo” che ebbe al suo seguito artisti come Ambrogio de Predis, Giovanni Antonio Boltraffio, Solario, Cesare da Sesto, Marco d’Oggiono e altri.
La Madonna Litta presenta affinità strutturali con la Madonna del Garofano della Pinacoteca di Monaco, sebbene il ritmo della composizione e il modellato della prima siano moderni e il colore abbia una densità che non si sperde nello “sfumato” tipico delle opere di Leonardo. A Milano apparivano spettacolari il cielo azzurrissimo nei giorni tersi, una vegetazione molto più scintillante di quella ammirata in Toscana e negli altri luoghi della Penisola che già conosceva. Fu con questa intuizione stilistica che portò alla vivacizzazione lombarda dei colori nei dipinti.
Derivazioni della Madonna Litta si hanno in altre tavole di analogo soggetto, eseguite dagli allievi, quali il dipinto del Museo Poldi-Pezzoli o quello della collezione Borromeo a Milano, attribuito a Bernardino dei Conti.
La Madonna Litta appartenne alla famiglia Visconti di Milano prima di passare, per eredità, ai Litta. Nel 1865 fu acquistata dallo zar Alessandro II per l’Ermitage, in questo Museo fu trasportata dalla tavola alla tela e ciò fu causa di sensibili danni ai pigmenti.
"Leonardo da Vinci, anima e mente universale, contempera la scienza con l'arte..., ingegnere, architetto e chimico, si divaga con la musica e la poesia..., osservatore acuto, è assillato dall'ansia della perfezione, ed è il più grande "indeciso" della Rinascita nella scultura e nella pittura".

  • NazioneAndorra
  • Anno2011
  • Valore Facciale15 Denari
  • MetalloArgento
  • Titolo (purezza)999/1000
  • Peso (g)50
  • Dimensioni (mm)40 x 60
  • QualitàProof (Fondo Specchio)
  • Tiratura (esemplari)3.000
  • Certificato di AutenticitàSi
  • CofanettoSi
La moneta dal particolare taglio rettangolare con testa ellittica mostra uno dei più famosi capolavori del periodo rinascimentale: la Madonna Litta, opera attribuita a Leonardo da Vinci e dipinta tra il 1490 e 1495, attualmente conservata nel museo di San Pietroburgo, l'Hermitage in Russia. Sulla faccia sono presenti le scritte 'ART I RENAIXMENT' e il nome dell'artista 'LEONARDO DA VINCI'. Sul retro è mostrato lo stemma del Principato D'Andorra.