CIT Coin Invest Trust

Prodotti visti

0 0

BISMARCK Nave Corazzata Moneta Argento 2 Oz 10$ Palau 2009

Nuovo

Moneta in argento puro 999 (2 Once), commemorativa della corazzata Bismarck, famosa nave da guerra Tedesca della seconda guerra mondiale.

Maggiori dettagli

Esaurito
Inserisci la tua email. Quando il prodotto sarà di nuovo disponibile riceverai una notifica.

199.95 €

Accettiamo pagamenti tramite:

Aggiungi alla lista dei desideri


Durante entrambe le guerre mondiali, il Regno Unito era dipendente dalla sua marina mercantile per l'approvvigionamento di cibo e di altre materie essenziali, provenienti sia dagli Stati Uniti che dai propri possedimenti coloniali, e grandi sforzi vennero compiuti per proteggere questo collegamento vitale. La Germania capì che, rompendo questo collegamento, il Regno Unito sarebbe stato quasi sicuramente sconfitto.

LA CORAZZATA BISMARCK
Il piano di riarmo navale tedesco prevedeva un numero di grandi navi che non poteva competere con quello della Royal Navy, ma che fosse qualitativamente all'avanguardia. Tra i risultati di questa politica vi fu una corazzata che poteva considerarsi la più potente del suo tempo: la Bismarck.
La corazzata Bismarck entra in servizio il 24/08/1940 a guerra già iniziata. Il vascello possedeva ogni caratteristica sviluppata a quel massimo che consente la perfetta armonia di tutte le sue principali componenti come velocità, autonomia, manovrabilità, corazzatura, armamento, sistema di puntamento. Aveva un sistema di paratie in grado (se anche fosse stata penetrata la cintura principale) di impedire al proiettile nemico di entrare nella parte viva della nave, inoltre era fatta di un nuovo tipo di acciaio, più flessibile e dunque meno incline a squarciarsi.

L'OBIETTIVO
L’obiettivo della Bismarck sono i traffici in Atlantico per raggiungere il quale occorre scavalcare l’Inghilterra passandole il più lontano possibile. Superata l’Islanda da ovest la Bismarck e il Prinz Eugen (un incrociatore di scorta) sono intercettati dall’Hood (ancora più grande della Bismarck conosciuto come il Golia dei 7 mari) e dalla Prince of Wales, navi Inglesi. Il 23 maggio del 1941 le due formazioni aprono il fuoco e si centrano quasi contemporaneamete, la Bismarck accusa lievi danni ma l’Hood è penetrato all’altezza della Santa Barbara e a seguito di una esplosione spaventosa si spezza in due. Dopo soli 6 minuti dall’inizio dello scontro del possente incrociatore restano solo una miriade di detriti galleggianti e tre marinai, la Prince of Wales colpita più volte accusa gravissimi danni quindi disimpegna.

L'UMILIAZIONE INGLESE
Il momento è grave, la marina è il simbolo e l’orgoglio dell’Inghilterra e l’Hood era l’orgoglio della Marina, il suo affondamento diventa un caso nazionale, per racimolare navi da impiegare nella caccia vengono anche sguarniti numerosi convogli, Churcill interviene personalmente nella vicenda, alla fine La Bismarck si ritrova predata da 50 aerei basati a terra, 2 portaerei, 5 corazzate, 14 incrociatori di vario tipo, 22 cacciatorpediniere più il naviglio minore.

LA CACCIA ALLA BISMARCK
Nei convulsi giorni successivi la grande nave appare e scompare, i cacciatorpediniere riescono ad attaccarla senza però rallentarne l’avanzata, la Bismarck è sfuggente come la nebbia, e quando infine è avvistata si trova in rotta verso la Francia e nessuna nave è in grado di raggiungerla prima che questa si trovi sotto l’ombrello protettivo della luftwaffe, tutte tranne una, la potaerei Ark Royal i cui aereosiluranti attaccano e colpiscono il timone inchiodandolo mentre la Bismarck era in manovra di disimpegno, tutti i tentativi di sbloccarlo sono vani compreso quello farlo saltare, La grande nave ora può solo girare in tondo e attendere il suo fato.
All’alba del 27 maggio 1941 due corazzate e due incrociatori raggiungono la Bismarck, che ormai era sola, e la attaccano alternandosi da varie posizioni per evitarne i colpi, per ore la Bismarck è centrata da diverse centinaia di colpi che la devastano in ogni sua parte, diversi siluri la centrano, ma lo scafo resiste e l’equipaggio lotta finché ogni cannone non è ridotto al silenzio, a questo punto la nave è un groviglio di lamiere e fuoco ma ostinata e caparbia quasi avesse acquisito volontà propria si ostina a non voler affondare.

L'AFFONDAMENTO
Così racconta il capitano di corvetta Junack: "A poco a poco lo strepitio della battaglia divenne più irregolare finché si smorzò, tanto che rimase solo qualche intermittente schianto; anche le suonerie della plancia cessarono di squillare.
Tutti e tre i locali macchine erano invasi dal fumo proveniente dai locali caldaie; per fortuna nessun proiettile aveva ancora raggiunto i locali dell’apparato motore o dei generatori elettrici attraverso la cintura corazzata. All’incirca alle 10.15 ricevetti per telefono un ordine dal direttore di macchina: “preparatevi ad affondare la nave”. Fu quello l’ultimo ordine che ricevetti sulla Bismarck. Dopo di ciò, tutte le comunicazioni interne di ordini si interruppero."
A questo punto i superstiti dell’equipaggio si rendono conto che non c’è più nulla da fare e azionano le cariche di auto affondamento. La nave sembra, in un ultimo sussulto di orgoglio, voler resistere ancora, poi, lentamente e con la bandiera ancora al vento scompare tra i flutti con duemila dei suoi uomini.

  • NazionePalau
  • Anno2009
  • Valore Facciale10 Dollari
  • MetalloArgento
  • Titolo (purezza)999/1000
  • Peso (g)62.2 (2 once)
  • Dimensioni (mm)42 x 42
  • QualitàProof (Fondo Specchio)
  • Tiratura (esemplari)1.000
  • Certificato di AutenticitàSi
  • CofanettoNo
La Bismarck fu una nave da battaglia tedesca della seconda guerra mondiale, così battezzata in onore del cancelliere del XIX secolo Otto von Bismarck (1815-1898).
Sulla faccia è rappresentato il profilo della nave da guerra Bismarck con la Croce di Ferro, tipica decorazione militare tedesca. E' da notare con quale minuzia di particolari è riprodotta la nave, inoltre la tridimensionalità del mare e della nave dona alla moneta un carattere molto realistico. Nella rappresentazione la Croce viene paragonata alla Stella polare, indicatrice del giusto cammino, guida e riferimento per i marinai.
Sul retro è presente l'emblema della Repubblica di Palau (State of Coat's Army).