Africa

0 0

GIOVANNA D'ARCO Grandi Guerriere Moneta Argento 500 Franchi Togo 2011

Nuovo

Nuova serie dedicata ad onorare le più grandi donne guerriere della storia che si sono distinte per il loro coraggio e per la loro forza (Greatest She-Warriors). Questa nuova moneta in Argento con qualità Proof (fondo specchio) è dedicata a Giovanna d'Arco, la Pulzelle d'Orleans, che guidò l'esercito francese di Carlo VII contro l'oppressione inglese.

Maggiori dettagli

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

89.95 €

Accettiamo pagamenti tramite:

Aggiungi alla lista dei desideri

Giovanna D'Arco
Analfabeta, figlia di contadini, nacque nel 1412 nel villaggio di Domrémy, in Francia, in un periodo in cui la nazione era sotto la dominazione inglese a seguito della sanguinosa Guerra dei Cent'anni.
Alla morte dei re Enrico V di Inghilterra e Carlo VI di Francia, avvenute entrambe nel 1422, gli inglesi proclamarono Enrico VI, allora ancora bambino, re di Inghilterra e di Francia. L'erede legittimo al trono francese, Carlo VII, si rifiutò di abdicare ribadendo i suoi diritti di successione al trono, ma non potè far celebrare la sua incoronazione secondo il rito ufficiale che avrebbe dovuto tenersi nella città di Reims, allora sotto il dominio inglese.
Giovanna a tredici anni si persuase di essere stata scelta da Dio per salvare la Francia piagata dalla guerra contro gli inglesi. Nel 1429 si presentò alla corte di Carlo VII e ottenne di poter cavalcare, senza nessun comando, alla testa dell'esercito che andava a soccorrere Orléans, stretta d'assedio dall'esercito di Enrico VI.
Con la sua fede e il suo entusiasmo infiammò l'animo dei Francesi che tra maggio e luglio ruppero l'assedio e liberarono la città, presero Jargeau, batterono i nemici a Patay. L'armata di Giovanna cacciò così gli Inglesi dalla valle della Loira, costringendoli a lasciare Troyes, Chalon e Reims dove Carlo VII fu consacrato in luglio. Ma alla mirabile epopea non seguì un'azione militare risolutiva. Il re e la corte, diffidenti e incerti, lasciarono pressoché sola Giovanna che invano combatté sotto le mura di Parigi rimanendo ferita. Nella primavera del 1430 volle marciare su Compiègne per difenderla dagli anglo-borgognoni. Caduta nelle mani di Giovanni di Lussemburgo, venne ceduta come bottino di guerra agli Inglesi. Re Carlo non tentò neppure di liberarla. Portata a Rouen davanti a un tribunale di ecclesiastici, nel 1431 fu condannata come eretica e arsa viva.
Oggi Giovanna D'Arco è considerata un simbolo dell'amore patriottico e dell'unità della Francia, fu canonizzata nel 1920.

  • NazioneTogo
  • Anno2011
  • Valore Facciale500 Franchi
  • MetalloArgento
  • Titolo (purezza)925/1000
  • Peso (g)15.57 (1/2 oncia)
  • Diametro (mm)35
  • QualitàProof (Fondo Specchio)
  • Tiratura (esemplari)1.000
  • Certificato di AutenticitàSi
  • CofanettoSi
La moneta raffigura la giovane Giovanna d'Arco a cavallo, a sinistra, a colori, viene evidenziato il tema del fuoco che uccise la coraggiosa guerriera condannata come eretica a soli diciannove anni. A destra le scritte "GREATEST SHE-WARRIORS" e "JEANNE D'ARC". Il dritto della moneta presenta l'emblema della Repubblica del Togo.